Regione Piemonte

Itinerario n°3

Ultima modifica 1 luglio 2018

Itinerario n°3

Cascine Caffare, regione Asinara, Cascina Pavese, Cascine Cavallero, frazione Bruciati, Cascina Verdino, Cascina Lovisolo, Cascine Caffare. (km 3).

Dopo aver percorso circa 400 metri su strada asfaltata scarsamente trafficata, tra vigne e frutteti, si imbocca sulla sinistra una strada inghiaiata che procede in discesa, seguendo le indicazioni per regione Asinaria. Si tratta di una carrareccia particolarmente adatta per chi predilige la bicicletta.

Percorrendo il selciato tra vigneti, frutteti e lembi di vegetazione naturale non passeranno inosservate le pareti stratificate di argille e marne, dalle quali talora si staccano interi blocchi dalle forme curiose, spesso solcate dalle gallerie fossili di anellidi marini.Un luogo particolarmente adatto per osservare queste formazioni rocciose è il primo tratto del sentiero che si snoda a destra, in salita, appena superata Cascina Pavese.

Da Cascina Pavese è possibile decidere se proseguire in discesa, per la provinciale e dirigersi verso Cassinasco (opzione particolarmente indicata per i cicloturisti) oppure se imboccare il succitato sentiero sulla destra in direzione di Bruciati.

In quest'ultimo caso il sentiero, dopo un'ampia curva delineata da un versante verticale impregnato da radici arboree, procede in "galleria", sovrastato da uno splendido boschetto caratterizzato da molte specie di alberi ed arbusti: frassini, querce, noccioli, cornioli, rose selvatiche, biancospini, prugnoli ecc. Questa grande abbondanza di specie vegetali, in particolare fruttiferi, attira farfalle e passeriformi, tanto che nelle giuste stagioni il luogo merita, per gli appassionati, un appostamento strategico.

Usciti dalla vegetazione si riprende il cammino tra i vigneti, fino a raggiungere la strada asfaltata. Dirigendosi a destra, dopo aver percorso metri 450, s'imbocca una sterrata sulla sinistra che conduce a Bruciati.

Bruciati è una frazione in posizione panoramica; in virtù della sua collocazione sullo spartiacque, domina due vallate. Cascine Verdino e Bassolino rappresentano un bell'esempio di conservazione architettonica originale. La strada asfaltata, cede il passo ad una carrareccia sterrata percorribile con facilità, anche se in lieve pendenza.

Arrivati sulla strada asfaltata non resta che prendere a sinistra per raggiungere Cascine Caffare, punto di partenza e di arrivo di questo itinerario.